domenica 5 dicembre 2010

Kat Cuisine Veg Art - Crocchetta di farro Bio e insalata di mele

Cari seguaci, Salve a tutti! 
Presa da un pò di noia invernale e da un vortice di idee oggi ho deciso di aggiornare il mio Blog e di inaugurare la mia nuova "RUBRIKAT" ricca di tante novità!
Tra queste e si parte subito vi propongo la
Kat Cusine Veg Art 
 Raccoglierà le foto di una serie di ricette facili, veloci e rigorosamente vegetariane o vegane che posterò sul mio blog e che conterranno alcune curiosità.

Si tratta di ricette dedicate a : 
  • chi come me spesso non ha tempo e troppa fame; 
  • chi come me è single e si coccola con un buon pasto;
  • chi come me ama far bella figura con gli ospiti ; 
  • chi come me ha una serie di amici onnivori da accontentare; 
  • chi come me si rilassa ai fornelli; 
  • chi come me ama sperimentare e creare anche in cucina;
  • chi come me ama i sapori dal mondo; 
  • chi come me vuole vedere il bello ed assaporare il buono.
Lascerò inoltre a voi amici, fans, curiosi e seguaci (mi piace il suono della parola "seguaci"), la possibilità di commentare e di suggerire liberamente ciò che più vi pare. 
Sappiate che le indicazioni sui vinelli vari da poter eventualmente abbinare saranno più che gradite. 
 
Buona serata e buona cena intanto a tutti voi 
Vs amiKAT virtuale. 
La proposta del giorno 
DELLA SERIE
"PIATTI VELOCI VEG PER SINGLE SENZA OSPITI "

*** Crocchetta di farro Bio 
e insalata di mele  *** 
Ingredienti: 
1 crocchetta di farro BIO
1 mela 
1 ciuffo di valeriana
insalata mista
sale rosa dell'himalaya
olio di soia 
aceto di mele

Preparazione: 
Sbucciare la mela ed affettarla a spicchi disponendola sul piatto di portata circolarmente sì da sembrare un fiore.  
Condire a parte l'insalata e la valeriana con sale ed olio e adagiarla al centro del piatto. Scaldare in forno o cuocere alla piastra per 5' la crocchetta di farro, non appena sarà cotta riporla sull'insalata precedentemente condita.  A piacimento aggiungervi un pò di aceto di mele e servire. 

Curiosità: 
Per secoli il farro è stato l'alimento base dei romani: era considerato un bene molto prezioso, fungeva infatti da merce di scambio e partecipava al rituale del matrimonio: la sposa offriva allo sposo un dolce o un pane fatto con la farina di farro, che consumavano insieme. Il farro veniva anche utilizzato in alcune cerimonie religiose, come dono propiziatorio agli dei.

Per conoscere le calorie e i valori nutrizionali del farro:
http://www.cibo360.it/cgi-bin/db/post_vn1.cgi?CODE=000020 



6 commenti:

simone ha detto...

dove si trova il sale rosa dell'himalaya? devo andarci apposta? :)

KAT ha detto...

No no e oggi non si va nemmeno in Colombia per recuperare certe altre sostanze a differenza che il sale rosa fà meno male, non crea dipendenza, nè assuefazione, in Italia lo si trova in molti negozietti che vendono prodotti biologici.

annalee ha detto...

....wow... ho l'acquolina! kat... sei grandiosa... devo assolutamente proare questo sale rosa...grazie per le info!

Anonimo ha detto...

kat dammi un consiglio per una ricettina a base di zucca! baci tina!

Anonimo ha detto...

tort salata "zucca e radicchio"!
Ottimo contrasto che si bilancia :)

Ale

KAT ha detto...

uhm... la zucca, sì ci penserò, una bella sciura milanese mi fece provare la confettura di zucca, carissimi miei era di una delizia indescrivibile, non l'avrei mai detto!

Posta un commento